Iniziative
FW.it nel Mondo
Rules, Help & Co
Il Blu Coniglio e le uova dei Karasu Tengu. di Arwen88
Categoria: Anime e Manga - Tsubasa Reservoir Chronicle/xxxHolic
Rating: Per tutti
Personaggi: Kimihiro Watanuki, Shizuka Doumeki, Yuko Ichihara, Quasi tutti
Genere: Comico, Commedia, Mistero
Note: Missing Moment, Shonen-ai, What if?
Aggiungi la storia ai preferiti | Segui la storia
Stampa il capitolo | Stampa la storia
Capitolo pubblicato il 22-03-2010
Commenti al capitolo - 2

Questa fanfiction non è a scopo di lucro. I personaggi appartengono ai rispettivi ideatori e detentori di Copyright.
>>

Testo su Tutta la Pagina Testo sull'80% della Pagina Testo sul 60% della Pagina # Aumenta Interlinea Interlinea Normale Riduci Interlinea # Ingrandisci il Font Reimposta il Font Rimpicciolisci il Font

Prima long fic su xxxHolic! Dovrebbe essere comica, voi annuite. Sarà in sette capitoli, per ogni capitolo un prompt della Caccia alle Uova.
Grazie a chiunque leggerà e deciderà di commentare.
Nota: la storia è stata betata da wolvie91.




Il Blu Coniglio e le uova dei Karasu Tengu.









Capitolo 1 - Vacanze e lavori




Giovedì


Quando Watanuki aveva trovato, affisso al cancello della scuola, un cartello che spiegava che per motivi di disinfestazione l'istituto sarebbe rimasto chiuso per ben quattro giorni -quattro giorni che coincidevano con le vacanze occidentali per la Pasqua- in un primo momento era stato felice. Poi era subentrata la tristezza.
Perché, come aveva spiegato ad una poco interessata Yuko immersa nella vasca da bagno dall'altra parte dello shoji, per ben quattro giorni non avrebbe potuto vedere la sua dolce Himawari.
Fu così che, ignorando la domanda della strega sul "chissà cosa ne pensa Himawari" si diede a spargere lacrime amare sul tatami.
Sospinta dalla propria grande benevolenza, o forse perché era un po' stanca di quelle lamentele, la strega delle dimensioni uscì dalla vasca e, dopo essersi avvolta in un asciugamano, fece scorrere di lato il pannello, scrutando con sguardo malizioso il ragazzo seduto per terra davanti a lei.
-Sai cosa si può fare con ben quattro giorni liberi da passare soli soletti?-
E per quanto lui cercasse di dare ad intendere il contrario, da buon maschietto qual'era Watanuki iniziò a fare pensieri sconci, arretrando sulle ginocchia, lo sguardo terrorizzato.
-No! Non voglio sap-
Ma le sue parole furono interrotte dalle urla allegre di Yuko e Mokona e dai loro pugni alzati al cielo.
-Si va alle terme!-
Fu così che, perso nella sua confusione, Watanuki si ritrovò con Maru e Moro a correre attorno al punto dove lui era rimasto seduto, gli occhiali leggermente di traverso.
-Si va alle terme!-
-Alle terme! Alle terme!-
Yuko si chinò elegantemente sul ragazzo, i capelli scuri che scivolavano sensualmente fuori dall'asciugamano che aveva avvolto in testa, un sorriso divertito sulle labbra.
-Assicurati di portare la birra e una bottiglia di buon saké per il viaggio, e naturalmente invita Doumeki e Himawari!-
Watanuki si riprese abbastanza da sistemarsi gli occhiali e rimettersi in piedi, pronto a riprendere a sbraitare.
-E perché dovrei invitare anche Doumeki?-
La strega lo guardò da sopra alla spalla, senza voltarsi, già diretta verso la propria stanza.
-Beh, se ci tieni a non essere assillato dagli spiriti per tutta la vacanza e a non svenire davanti alla dolce Himawari, facendo una figura poco virile...-
-Ho capito, ho capito, basta!-



-E così Yuko mi ha chiesto di invitarti a venire con noi.-
Watanuki aveva le braccia incrociate al petto, lo sguardo truce puntato sul ragazzo che gli stava davanti.
Doumeki, il kimono scuro e la scopa in mano, osservava attentamente il ragazzo che era venuto a proporgli una vacanza alle terme, a nome di Yuko, e che ora lo fronteggiava nel vialetto del suo tempio. Con l'espressione di chi chiedesse ad un topo di entrare in casa.
Ma, come pensò il ragazzo, forse era semplicemente irritato perché durante la vacanza non si sarebbe potuto divertire ai fornelli.
-Di quanti giorni hai detto che è la vacanza?-
Watanuki riportò le braccia lungo i fianchi, cambiando posizione, leggermente infastidito.
-Tutti e quattro i giorni in cui la scuola rimarrà chiusa, torneremo la sera dell'ultimo giorno libero.-
Il custode del tempio rimase un attimo a pensare grattandosi la testa, lo sguardo lontano.
-Sì, per me va bene. Verrà anche Kunogi?-
Il primo raggio di sole della giornata sembrò colpire in quel momento il dipendente di Yuko; il ragazzo chiuse gli occhi e sorrise felice: -Certo che la dolce Himawari verrà! Sennò ti pare che la cosa si farebbe? L'unico motivo per cui lo sto chiedendo anche a te è che...- ma il ragazzo riaprì gli occhi, sotto lo sguardo ora interessato di Doumeki, e assunse un'espressione rabbiosa -Hei, non ti azzardare nemmeno a fare quello a cui stai pensando!-
Le sopraciglia del suo interlocutore si inarcarono, marcando il suo stupore.
-A cosa credi che stia pensando?-
Ma Watanuki non lo ascoltò neppure, lo indicò con un dito accusatore, sconvolto, il braccio teso che quasi tremava per l'orrore del ragazzo.
-Tu-tu-tu... Tu vuoi...!-
Doumeki non scoprì mai cosa nella testa del giovane lui volesse fare perché una voce femminile interruppe bruscamente il semimonologo dell'altro.
-Siete sempre pieni di energia, eh?-
I due ragazzi si voltarono, scoprendo davanti a loro la Ame Warashi in tutto il suo splendore di nobile spirito della pioggia, armata di ombrello nonostante il bel tempo e col solito cipiglio irritato.
Sorpreso, Watanuki si voltò completamente verso di lei.
-Come mai qui? C'è anche la Zashiki Warashi? È successo qualcosa?-
Lo spirito lo fissò seriamente, una punta di preoccupazione nello sguardo.
-Lei è occupata con altri affari, portami dalla tua padrona.-



Watanuki era inginocchiato a fianco allo shoji socchiuso, intento a spiare le due donne impegnate a prendere il tè nella stanza contigua, discutendo seriamente di qualcosa di cui non riusciva a catturare le parole.
Tutto per colpa di quell'insopportabile "crunch crunch".
Il ragazzo si voltò infuriato, sbraitando a bassa voce per non disturbare le altre due.
-Si può sapere perché sei venuto anche tu qui?-
Doumeki lo guardò con molta calma, finendo di masticare i biscotti alle mandorle prima di rispondere.
-Volevo sapere cosa sta succedendo.-
Lo shoji si aprì completamente con un rumore che catturò l'attenzione dei due giovani seduti per terra: Yuko li osservava dalla soglia, sovrastandoli con un inquietante sorriso sulle labbra.
-Preparatevi: ho un lavoretto per voi due.-


Yuko guardò annoiata il suo dipendente sbraitare a vanvera.
-Perché devo andare sulle montagne con questo qui?-
-Perché ti aiuterà a portare a termine il lavoro!-
-Ma dovevamo partire domani!-
A quelle parole la strega sorrise.
-Oh, non preoccuparti. Io e Himawari partiremo per le terme con Mokona, vi aspetteremo lì, quando tornerete in questa dimensione vi basterà raggiungerci col treno! E ora su, ragazzi, preparatevi!-
La strega agitò la mano, allontanandosi ridendo, lasciandoli seduti sul tatami, Doumeki che allungava una mano verso il vassoio per prendere un nuovo biscotto e Watanuki pronto ad esplodere.
-Yuuukoooo! A me non va bene affatto questa storia!-
Ma in risposta alle sue parole arrivarono solo una risata da un punto imprecisato del negozio e un sonoro "crunch crunch" alle sue spalle.
Doumeki aspettò di aver finito di masticare bene e di aver deglutito prima di togliersi le mani dalle orecchie per iniziare a parlare.
-Credi che questo servirà a farci fare più in fretta?-
Il ragazzo si voltò di scatto verso di lui, il viso paonazzo che recava tracce di lacrime di rabbia e disperazione.
-E tu, non rompermi le uova nel paniere! Si può sapere cosa altro vuoi? Vai via, sciò!-
-Veramente è stata la Ame Warashi a rompertele.-
Watanuki si rotolò a terra, disperato, cercando di ignorare il ragazzo che con assoluta indifferenza si serviva di un altro biscotto.
-Himawariiiiii...-



continua...


shoji: pannello scorrevole, una porta fatta di carta tesa in una cornice di legno.
tatami: stuoie che costituiscono il pavimento in alcune case o in alcune parti (zone) di esse.


↑ Torna in Cima ↑

>>




#libriattesi
Il ritorno
Jennifer L. Armentrout
Genere
Paranormal Romance
Data di uscita
12-04-2018
Fragile è la notte
Angelo Petrella
Genere
Noir
Data di uscita
12-04-2018
L'altra moglie
Kerry Fisher
Genere
Thriller Psicologico
Data di uscita
12-04-2018