Iniziative
FW.it nel Mondo
Rules, Help & Co
Commenti
Without you di leon
Alessandro ha scritto il 13-05-2016 alle 01:04
1
Buonasera Leon!!! 😀

Come promesso eccomi qui,per commentare questo nuovo racconto!comincio con il dire che Mi piace il fatto che anche se siamo in ambito totalmente divers da quello calcistico,ho ritrovato il tuo bellissimo stile di scrittura...dopo tanti capitoli di Dawn of love,posso dire che ho imparato a conoscere ciò di cui ti piace scrivere...magari sto andando fuori strada,però ho trovato che nei tuoi racconti c'è una costante:il voler indagare ed esplorare le emozioni dei protagonisti. Più che raccontare fatti ed eventi,cosa che ovviamente fai in ogni storia,percepisco che ti piace descrivere i sentimenti delle persone,captare ciò che stanno provando in un determinato momento nella vita e soprattutto trasmettere a noi lettori tutto ciò che passa nella mente e nel cuore dei protagonisti...e tutto questo condito con un pizzico di drammatica,un'altra caratteristica che riscontro quando leggo tra le righe delle tue bellissime storie. Ed essendo un amante del genere dramma,non sai quanto mi fa piacere continuare a leggere tutto ciò che la tua fantasia mi e ci dona😉

Non conosco molto bene la storia personale di Mika,tranne qualche particolare letto in alcune dichiarazioni ed interviste dove ho appreso di una storia d'amore molto importante per lui...non sapevo nemmeno del brutto incidente capitato alla sorella,episodio che deve averlo caratterizzato nella vita e nella musica. Musicalmente parlando invece,adoro molti dei suoi pezzi,ma se devo scegliere uno tra tutti, Cito la bellissima Happy ending,perché mi ricorda un periodo molto bello della vita,quello delle scuole medie,che tra alti e bassi è stato stupendo e di cui ho veramente nostalgia,soprattutto perché sia io e sia le persone con cui ho condiviso quel periodo ora abbiamo preso strade,purtroppo,diverse.

Tra le righe traspare perfettamente il dolore e la nostalgia del protagonista,che sta cercando di accettare una fuga di Mika che però non riesce a capire,o forse non vuole farlo.
Mi piace molto che lo sfondo di questo racconto sia Londra,una città che mi ha da sempre affascinato:benché sia una città molto trafficata,l ho sempre considerata u particolare,dai toni misteriosi,e anche piuttosto triste,come se fosse perennemente inverno,un inverno che in questa storia c'è sia come stagione in cui si svolgono i fatti e sia come sentimento del protagonista,un inverno,triste e fresco causato da un doloroso abbandono,un inevitabile Addio.

Bellissima la frase che il padre dice al protagonista:"prima che ponte cada,ci sono sempre dei cedimenti,tutto sta nel coglierli".Una frase di una saggezza e di una verità senza precedenti..quante volte ci illudiamo che qualcosa vada bene, che sia bellissimo così, che nulla va cambiato,quando in realtà ci sono tante cose che non vanno bene,che non sono belle e che vanno cambiare? A Volte siamo così attaccati a qualcosa,ad una abitudin,ad una quotidianità che non vogliamo accettare che prima o poi possa finire tutto,come il ciclo della vita purtroppo impone, e non riusciamo a cogliere i sintomi,i primi,di una fine che poi quando arriva,fa male,e tanto..quando qualcosa di importante finisce, arriva l'inverno dentro di noi,un inverno che sarà illuminato da un raggio di sole,da un bellissimo ed inaspettato "Sono Tornato".

complimenti davvero anche per questo racconto!!😄
Ho visto che hai aggiornato anche DOL e domani mi dedicherò con calma al nuovo capitolo,non vedo l'ora!😄
Ti abbraccio,buonanotte,Ale!!👍❤
Ciao :)
Mi fa un sacco piacere trovarti anche qui sotto, con uno dei tuoi soliuti bellissimi commenti, quindi, grazie, grazie, grazie cuore
Come sempre ci hai preso in pieno: si diciamo che i pipponi introspettivi, come quello che hai appane letto, sono il mio pane quotidiano, anche se quando leggo, solitamente, mi piace dedicarmi a storie meno introspettive e più delicate. Mi sento molto più a mio agio a parlare dei sententi e dei pensieri protagonisti, che non a dare vita lunghi dialoghi o descrizioni e ho sempre il timore che chi legge si possa annoiare o peggio addormentare.
Poi la mattina in cui ho scritto questa storia ero particolarmente malinconica e credo che un po' della mia tristezza sia scivolta in questa storiellina.
Diciamo che, anche quando leggo, apprezzo le storie tormentate, dove non è tutto rose e fiori, perchè ciò che cerco in ciò che leggo e scrivo è la "realtà" e nella realtà le cose brutte accadono, ma sono un'amante del lieto fine. 
Awwww ma grazie: sei super gentile, come sempre cuore
Ero  un po' indecisa se pubblicare o meno la storia anche qui (visto che l'avevo già messasu Efp) proprio perchè parla di un avvenimento della vita personale di Mika che non tutti conoscono e poi, soprattutto, perchè il protagonista è il compagni di Mika, di cui si sa veramente poco. In breve- lo so detto da me fa ridere facespam- dopo l'incidente della sorella, che, aquanto si sa è avvenuto nell'ottobre 2010, Mika è fuggito a Montreal- dove ha iniziato a comporre il suo terzo album- lasciando il suo fidanzato. Non si sa quando lui è tornato a Londra e quando Andy abbia deciso di peerdonarlo- Mika ha detto che lo ha fatto un po' penare- io ho scelto gennaio, perchè alla fine di quel mese ha tenuto un concerto a Londra.
Sono contenta che lui ti piaccia come artista (qualche suo brano comparirà anche in DOL), anche io adoro 'happy ending' occhi
Anche io adoro Londra, la trovo allo stesso tempo dinamica e malinconica, forse per il tempo XD, un luogo dove è facile sentirsi soli e poi la 'casa' di Mika è Londra e quindi mi è smebrato natirale ambientrala lì.
Sono contenta che quella frase ti sia piacuita e che tu abbia colto la sua importanza, poichè se volgiamo in essa vi è racchiuso parte del senso della storia. Come hai notato giustamente tu, spesso ci accorgiamo che qualcosa non funziona più, che qualcosa si sta rompendo o che le cose stanno cambindo, solo che abbiamo paura di dirlo a noi e alle presone che ci stanno intorno.
Come ho detto prima, il lieto fine, o almeno una parvenza di esso (mi è piaciuta tantissimo la tua metafora tra il 'sono tornato' e il raggio di sole), non poteva mancare.
Sono molto contenta che la storia ti sia piacuita blink
Baci
A presto.
Leon
Ps: spero che il nuovo capitolo di DOL ti piaccia XD
Sesi-Claudiuccia- ha scritto il 01-05-2016 alle 13:41
2
Come promesso eccomi qui, non leggo spesso storie che si allontana dal mondo calcistico ma amo Mika (dolce come il miele) e quello che hai scritto mi è piaciuto tanto, è così malinconico da avrermi fatto venire il magone ma è stato perfetto così!
Brava, come sempre!
Se scriverai altro su di lui io sarò qui pronta a leggere!
A presto
Un Bacio.
Sere
Ciao :)
Non sai quanto mi faccia picere leggere un tuo pensiero anche qui sotto, grazie veramente cuore
Anche io ho un debole per quel dolce furbacchione che è Mika e per Andy facespam.
Quello che ho raccontato è un evento abbastanza doloroso della sua vita, che ha deciso di condividere con i suoi fan, e, in una mattina di tristezza, ho deciso di buttare giù questa storiella.
Spero che il magone sia passato :)
Per ora la mia mente è abusivamente occupata da due calciatori juventini di nostra conoscenza... wink
A presto.
Baci.
Leon




1
Vai alla storia